998 views

Facebook NewswireA Facebook non basta più essere il social network più popoloso del mondo. Che la creatura di Mark Zuckerberg punti a spodestare AdWords di Google dal podio della piattaforma per la raccolta pubblicitaria online più diffusa in rete è ormai chiaro da mesi, che voglia diventare il riferimento globale delle comunicazioni sincrone digitali – ossia l’applicazione per l’instant messagging più diffusa – lo si è inteso sia dalle strategie messe in atto con il Messenger proprietario, che dalla costosa operazione di acquisto di Whatsapp.
Ma c’è di più: Facebook si è messo in testa di diventare anche editore o – più precisamente – di assurgere a fonte primaria di informazione per gli tutti utenti online. Proprio per questo ha deciso di varare oggi Newswire. Qui trovate l’annuncio ufficiale.
Questa nuova freccia all’arco del popolare social network è sostanzialmente una pagina come tante altre, ma con il proposito di fornire informazioni di prima mano e verificate agli utenti della piattaforma. Newswire aggrega informazioni da molteplici fonti – tutte ufficiali e verificate – sfruttando la redazione di Storyful. La modalità di pubblicazione è semplice e standard: ogni news è un “re-share”, ossia la condivisione sulla pagina di uno status update già pubblicato su un’altra pagina. Se una news è degna di tal nome, insomma, d’ora in poi la troverete lì.

Facebook Newswire

Tutti gli utenti di Facebook possono seguire questa nuova pagina, nessuno escluso. Infatti, sebbene un progetto del genere possa sembrare ideato per una pletora di soli professionisti dell’informazione, in realtà Newswire aspira ad essere molto popolare o, meglio, di massa. Nelle intenzioni di chi l’ha creato c’è la volonta di raccogliere un pubblico molto vasto ed eterogeneo.
Per il momento la pagina pubblica contenuti solo in inglese, ma è probabile che in un futuro alquanto prossimo saranno presenti anche testi in altre lingue. Su Newswire è possibile trovare notizie di vario genere: musica, attualità, politica, società e altro ancora. A poche ore dalla sua nascita ci sono già news su OneDirection, Barack Obama, Edge degli U2, associazione PETA, Armenia, Segretario di Stato americano John Kerry, ONU, Peter Jackson, New York Police Department, Beyoncé Knowles, ecc.
Cosa strana: Facebook Newswire ha anche un profilo su Twitter – una piattaforma che è in tutto e per tutto il concorrente numero uno della funzione che questo servizio vorrebbe svolgere.

Nota: al momento in cui finiamo di editare questo post i “fan” della pagina in questione hanno superato quota 6.300. Siamo certi che nelle prossime settimane questa cifra aumenterà a dismisura.